Dialogo interreligioso ed ecumenismo fronti del relativismo

Il relativismo purtroppo esiste anche nella Chiesa, esiste tra noi cattolici, sotto molti aspetti. Ed una forma a volte dissimulata di relativismo, seducente ma assai pericolosa, è un certo modo di concepire e fare ecumenismo ed anche il dialogo interreligioso, un modo per il quale il cattolicesimo perde la sua assolutezza ed universalità divinamente fondati su Nostro Signore Gesù Cristo e la Chiesa cattolica, e diventa qualcosa di relativo ai tempi, ai luoghi, alle culture, agli umori di singoli o gruppi, una religione particolare e limitata tra le altre, non priva di difetti e bisognosa di essere integrata o completata da altre religioni.

(Giovanni Cavalcoli, Parole chiare sulla vita della Chiesa; Relativismo ed ecumenismo, pp. 25-26)

Queste parole chiare di Padre Cavalcoli colgono un fenomeno ormai tanto diffuso da risultare – ahinoi – come “normale”, come un qualcosa di consueto e di comune,  addirittura tanto propagandato che sono le rare voci critiche fuori dal coro a suscitare sorpresa (nonché le solite immancabile critiche velenosissime da parte delle fila moderniste, accompagnate talvolta persino da sanzioni ufficiali).

La causa principale che permette a queste vere e proprie eresie di diffondersi e di prosperare tanto facilmente tra i fedeli è l’enorme ignoranza. Laddove non funzionano più i consueti canali di trasmissione della Fede e della retta Dottrina (ossia la famiglia, la scuola e il catechismo dei ragazzi), è inevitabile conseguenza che prevalga la confusione più totale, ossia il terreno fertile per il sorgere di quelle allettanti sterpaglie quali gli ammiccamenti, le risate e i divertimenti progressisti. Anziché meditare sulla Passione di Nostro Signore Gesù Cristo, anziché adorarlo come presenza reale nell’Eucaristia, anziché istruirci sull’esempio dei Santi, è lo stesso clero a offrire ai suoi giovani destinatari una serie di attività scialbe, senza quasi alcuna differenza rispetto al mondo secolare, spesso totalmente prive di aspetti teologici e morali, estraniate quasi sempre dalla liturgia e dalla preghiera.

I nuovi cavalli di battaglia diventano, allora, quei bei paroloni di moda che raccolgono il plauso dei benpensanti: in primis ecumenismo e dialogo interreligioso. Ossia due attività di per sé anche positive, ma purtroppo quasi sempre intese erroneamente e declinate all’estro e all’inventiva dei propugnatori. Non si mira così all’evangelizzazione dell’intera società e di tutte le nazioni, ma si inaugurano tutta una serie di tavole rotonde attorno alle quali si discute del nulla, dando anzi troppo spesso voce a chi sarebbe meglio tacesse (si sa, del resto, che gli ingenui e gli ignoranti sono solitamente privi dei mezzi per distinguere da soli la Verità e risulta pertanto necessario qualcuno, fidato e corretto, che li aiuti a discernere). Ci si confronta così con le altre religioni non per annunciare Gesù Cristo, unica via per la salvezza, ma per abbassarsi al livello di qualsiasi altra credenza, sospendendo il giudizio e apprezzando il maldefinito senso spirituale di tutti.

Da un contesto di questo tipo non può derivare una società sana e concorde, perché il relativismo non ha mai portato con sé l’armonia e la coerenza: distruggendo i valori fondanti di una società non la si libera da chissà quali pregiudizi o arretratezze, ma la si getta in braccio al caos. Solo riaffermando costantemente, praticamente e quotidianamente la Verità della religione cattolica possiamo sperare di riportare giustizia e dignità nel mondo. Altrimenti, resteremo solamente complici del trionfo di Satana, apostati in mezzo a miliardi di apostati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Apologetica, Teologica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...